Medicina non convenzionale

medicinanonconv

 

L’approccio della Medicina Tradizionale Cinese (MTC) a qualunque tipo di patologia dipende da un’accurata e completa diagnosi, che al contrario di quanto avviene nella medicina allopatica non comprende solo la patologia in atto ma riguarda lo stato energetico generale del soggetto e i suoi rapporti con l’ambiente circostante: il soggetto quindi viene esaminato nella sua interezza, considerando non solo i sintomi ma anche le manifestazioni comportamentali, l’ambiente e lo stile di vita. Lo scopo è formulare una corretta “diagnosi energetica”, individuando le situazioni di vuoto o di eccesso in base ai sintomi: solo a questo punto è possibile impostare una terapia mirata non solo sulla patologia ma sul singolo soggetto.

 L’Agopuntura agisce sia a livello spinale bloccando la trasmissione presinaptica nei recettori dolorifici, sia a livello centrale tramite il rilascio di endorfine.  Oltre al trattamento dei sintomi specifici la terapia agopunturale è rivolta anche al riequilibrio dell’organismo, con trattamenti sui meridiani o sugli organi o visceri coinvolti. Generalmente sono necessarie 3-4 sedute a distanza di 5-7 giorni, seguite da sedute di “mantenimento” periodiche, la cui cadenza dipende dalla gravità della patologia e dalla risposta del soggetto. Lo schema terapeutico varia almeno in parte da seduta a seduta, in modo da non sovrastimolare sempre gli stessi agopunti; inoltre lo stato energetico dell’animale viene modificato dalla terapia e va pertanto rivalutato di volta in volta.

DORSALGIA NEL CAVALLO ATLETA: TERAPIA CON AGOPUNTURA