Terapie biotecnologiche tendini e legamenti

 

PRP: letteralmente “Patelet Rich Plasma”, è un concentrato delle piastrine del cavallo. Viene effettuato un prelievo di sangue in condizioni di sterilità mediante apposite sacche munite di anticoagulante. Successivamente il sangue viene trattato in laboratorio mediante centrifugazione e ne viene ricavato il concentrato piastrinico o PRP, che viene Iniettato, con guida ecografica o radiografica, esattamente nel sito di lesione tendinea o ossea.  Vengono cosi apportati specifici fattori di crescita cellulare che stimolano i processi di guarigione migliorandone la qualità e quindi il recupero.

CELLULE STAMINALI: Sono cellule multi potenti che mantengono la capacità di differenziarsi in diversi tessuti (tendini, osso, etc). Tradizionalmente si utilizzano cellule staminali autologhe, prelevate dal midollo osseo o dal grasso del soggetto da trattare. Da alcuni anni utilizziamo cellule eterologhe di derivazione amniotica, che permettono di evitare interventi invasivi sul soggetto  e di trattare la lesione in tempi brevi. Uno studio da noi condotto in associazione con l’Università di Milano, ne ha infatti dimostrato la maggior efficienza e l’alto tasso di successo.

articolo: CELLULE STAMINALI MESENCHIMALI DELL’AMNIOS EQUINO PER IL TRATTAMENTO DELLE TENDINOPATIE DEL CAVALLO SPORTIVO